Oltre lo sviluppo. Le prospettive dell'antropologia

Copertina anteriore
Roberto Malighetti
Meltemi Editore srl, 2005 - 237 pagine
4e de couv.: Questa antologia raccoglie i principali saggi della critica antropologica allo sviluppo partendo dall'analisi etnografica della macchina organizzativa, sociale e politica della cooperazione internazionale e arrivando alla discussione del ruolo applicativo della disciplina. Decostruendo il carattere ideologico dello sviluppo, mostra come la categoria "emergenza" abbia "inverato" la mitologia e la pratica "sviluppista", standardizzando gli interventi e sottraendoli alla sostenibilitÓ e alla partecipazione. Il volume discute, quindi, le resistenze ai tentativi egemonici e omologanti di imporre un'ideologia felice e rappacificata della globalizzazione e dello sviluppo. All'analisi degli "sviluppi alternativi" sostituisce lo studio delle "alternative allo sviluppo" in atto nelle pratiche dei movimenti e degli esperimenti innovativi di base. Infine, considera come i paradigmi post-moderni possano inaugurare nuove possibilitÓ di configurare i processi di cambiamento pianificato in termini coerentemente negoziali, e come la cooperazione si possa realizzare solo nella prioritaria messa in discussione e nel superamento della modernitÓ, delle concezioni verticistiche e tecnocratiche dell'evoluzione e della crescita, all'interno di una fenomenologia che risolva lo sviluppo nel suo contrario: la decrescita.

Dall'interno del libro

Pagine selezionate

Sommario

frontespizio
4
Indice
6
Introduzione
7
Cap1
50
Cap2
109
Cap3
133
Cap4
151
Cap5
186
Cap6
219
quarta di copertina
239

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche